Menu
Presentazione

Chiudi L'Associazione

Chiudi Attività

Chiudi Legende e tradizioni

Chiudi La Cittadina

Chiudi Ospitalità

Chiudi Lo Statuto

Manifestazioni ed Eventi

Chiudi Sagra del Fagiolo

Chiudi S. Dolcissima

Chiudi Presepe Vivente

Chiudi S. Antonio

Chiudi Carnevale Sutrino

Chiudi Pasqua

Chiudi Corpus Domini

Chiudi Estate sutrina

Chiudi beethoven festival

CHIAMACI

telefono.jpg




Guida Turistica

GIORGIANA TONETTI
Guida Turistica Abilitata per la provincia di Viterbo
Informazioni e prenotazioni
 Cell.3284729987
mail:giorgianatonetti@libero.it


ITALO CALCAGNI
Guida Turistica Abilitata per la provincia di Viterbo
Informazioni e prenotazioni
Tel. 333-2399921
mail: italo.calcagni@alice.it
www.italocalcagni.eu

MASSIMO POMELLA
Guida Turstica Abilitata per la provincia di Viterbo
Informazioni e prenotazioni
Tel. 329-0232913
mail: maxpom61@libero.it

SARA BONCAGNI
Guida Turistica Abilitata per la provincia di Viterbo
Informazioni e prenotazioni
Tel. 338-6229341
mail: sara.b81@virgilio.it

La Cittadina - Curiosità

sutri256.jpg


Il campanile della chiesa di S. Silvestro ha una campana donata alla città della contessa Matilde di Canossa.


<<È tradizione che in epoche remotissime i sutrini introdussero l’uso della calzatura, ossia i calcei e i sandali, ma probabilmente si distinsero di più nella finezza dell’arte. Per i sutrini non vi potrebbe essere prova più splendida e chiara su ciò di quella che ci offre la filologia; imperocché dal loro nome di sutrini fu detto dai latini, quindi dai popoli italici, ars sutrina il mestiere di far calzature, le scarpe diciamo noi; sutor il calzolaio; taberna sutrina; la bottega del calzolaio (...); sutrinus poi valse per attributo significante di calzolaio o da calzolaio. (...) Ne venne di conseguenza che il genere di cucitura che usarono per fare i sandali, le calzature, chiamassero sutra, ae, cucitura, e per questo anche sutus, a, um, cucito>> - Nispi Landi, op. cit., pag. 145





Esistono nell’archivio di Sutri diversi testamenti nei quali viene fatto obbligo agli eredi di inviare una o più persone a visitare il santuario di monte Gargano (Puglie) dedicato a S. Michele. Sempre a Sutri nel vestibolo della chiesa della Madonna del Parto, come nel palazzo Farnese di Caprarola, è affrescato il miracolo di San Michele sul monte Gargano.


stemma.gif




Curiosità dello Statuto Sutrino



Tra il 1351 e il 1358 furono riordinate con integrazioni e modificazioni le leggi municipali e furono raccolte in un sol corpo: lo Statuto sutrino. Si compose di cinque libri e 297 rubriche. Eccone alcune tra le più interessanti:



La rubrica XXXV attribuiva grande importanza all’insegnamento e quindi rispetto particolare per il maestro di grammatica: <>



La XXXIX rubrica prescriveva elargizioni e sussidi ai poveri nel mese di agosto. - Si tratta di una disposizione già in uso al tempo di Augusto. Proprio nel periodo di ferragosto (feriae augusti) l’imperatore faceva mangiare e bere gratis il popolo in luoghi appositi, nei quali era l’iscrizione A.U.F. (Augustus Fecit). Di qui l’espressione popolare <>, mangiare a ufo o a uffo -



La rubrica LX era certamente la più gradita: nessuno aveva il potere d’imporre, in nessun tempo, la tassa del fuocatico!



La rubrica CLXXVII ci fa capire in quanta considerazione i Sutrini tenessero l’igiene pubblica poiché vietava di tenere il maiale in prossimità delle abitazioni.



Non manca infine la rubrica (CL) che contemplava severe condanne per i maghi, le streghe e i fattucchieri!






Data creazione : 17/10/2008 @ 09:41
Ultima modifica : 17/10/2008 @ 12:18
Categoria : La Cittadina
Pagina letta 3086 volte


Stampa pagina Stampa pagina


Sagra del Fagiolo 2014
Parco Archeologico

MINISTERO PER I BENI

E LE ATTIVITA' CULTURALI

- SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA

PER L'ETRURIA MERIDIONALE -

COMPLESSO ARCHEOLOGICO

DELL'ANTICHISSIMA CITTA' DI SUTRI 

VISITA ALL'ANFITEATRO:

La visita all'Anfiteatro
si effettua nei giorni
feriali e festivi


PER IL MESE DI NOVEMBRE
dal martedì al venerdì
dalle ore  09,00 alle 14.00
sabato e domenica 09,00 -16,00
LUNEDI CHIUSO

VISITA AL MITREO

Per la visita al Mitreo
è necessario rivolgersi
al personale di custodia
presso l'Anfiteatro al momento
del pagamento del biglietto

L'accesso al Monumento
è consentito
dal martedì al venerdì:
a partire dalle ore 09,00
e successivamente ogni ora,
ultimo ingresso ore 13.00
sabato e domenica: 
a partire dalle ore 09,00
e successivamente ogni ora
ultimo ingresso
 ore 15,00

LUNEDI' CHIUSO


COSTO BIGLIETTO
COMPLESSO ARCHEOLOGICO
(ANFITEATRO, MITREO)


Biglietto intero € 5.00
(dai 25 anni compiuti in su)
Biglietto ridotto € 3.00

(giovani dai 18 anni compiuti
ai 25 anni, gruppi di oltre
25 turisti paganti)

Biglietto gratuito

(giovani dagli 0 ai 18 anni, residenti,
guide turistiche con tesserino,
insegnanti accompagnatori
di scuole,
dipendenti MIBACT)

 


 

Ricerche




Connessione...
 
Lista utenti registrati Membri : 15

Tuo nickname:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Diventare membro ]


  Utente online:
  Anonimi online: 2
Calendario
^ Torna in alto ^